Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se navighi sulle nostre pagine accetti l'utilizzo di questi strumenti. CLICK PER CHIUDERE - Leggi di più!

Benvenuto su CSEN Ragusa, oggi è Venerdi 17 Agosto 2018

Con la presente ci scusiamo nell'avere erroneamente comunicato che questo Comitato Provinciale ha concluso un accordo con la FIDS Sicilia; la predetta comunicazione è stata riferita ad un mero errore di trasmissione non dovuto ad alcuna nostra volontà, ci scusiamo per il disguido arrecato e chiediamo a tutti i nostri lettori di NON tenere conto della predetta informativa.
08 / 2018 | Numerosi i partecipanti a CSEN Danza e Non Solo
IERI SERA A POZZALLO LA VI EDIZIONE DI "CSEN DANZA E NON SOLO" PROMOSSA DAL COMITATO PROVINCIALE CSEN RAGUSA. NUMEROSI I PARTECIPANTI A UNA MANIFESTAZIONE BEN RIUSCITA

Csen danza e non solo. Questo il titolo della VI edizione della kermesse promossa dal comitato provinciale Csen Ragusa tenutasi ieri sera a Pozzallo in piazza delle Rimembranze. Sul palco le scuole di danza della città marittima oltre che di altri centri del circondario (Modica, Scicli e Ispica). L'iniziativa, che ha goduto del patrocinio del Comune (erano presenti il sindaco Roberto Ammatuna con l'assessore allo Spettacolo Peppe Privitera e con l'assessore allo Sport Giuseppe Giudice), è stata animata dalle seguenti associazioni: Dancing Angels di Mariagrazia Arena; Mondo di Luci di Maria Di Stefano; Royal Dance di Vincenzo Nicastro e Anna Carbonaro; Akademy di Luisa Sinacciolo; La Fonte del ritmo di Sara Caschetto; L'Atelier della danza di Sonia Occhipinti; Danzarte di Valentina Nocca e Accademia della musica di Lina Pluchino e Uccio Ingarao. Oltre alla danza anche alcuni momenti legati al canto. Alla fine targhe ricordo per i maestri e gadget per tutti i partecipanti consegnati dal presidente provinciale Csen Ragusa Sergio Cassisi, dal responsabile regionale danza sportiva e consigliere regionale Csen Sicilia Raffaele Furnaro e dalla responsabile provinciale danza sportiva Eliana Curiali.

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo
07 / 2018 | Resoconto Campus Nazionale CSEN Settore Olistico
SETTORE OLISTICO SOTTO I RIFLETTORI IN CASA CSEN CON IL CAMPUS NAZIONALE TENUTOSI A BOLOGNA A CUI HA PARTECIPATO ANCHE IL PRESIDENTE PROVINCIALE DI RAGUSA SERGIO CASSISI: "E' LA VIA DEL FUTURO. IN AUTUNNO UN APPUNTAMENTO DI RICHIAMO IN QUESTO SETTORE SARA' ORGANIZZATO ANCHE SUL NOSTRO TERRITORIO"

Dal massaggio ayurvedico tridoschico al quantum healing international, dal podomassaggio al masunaga. Ce n’è, insomma, per tutti i gusti. Il settore olistico sotto i riflettori in casa Csen con il campus nazionale, giunto alla terza edizione, a cui ha partecipato, nei giorni scorsi a Bologna, anche il presidente provinciale del comitato Csen di Ragusa, Sergio Cassisi. "Non solo c'erano i maggiori esperti del settore – precisa Cassisi – ma il focus, che è stato incentrato su determinate discipline oltre a catturare l'attenzione di tutti i presenti, ci ha convinto che quello delle varie tecniche di massaggio sportivo è un campo che bisognerà sempre più seguire. E non è un caso che già per il prossimo autunno come Csen di Ragusa stiamo pensando di organizzare un corso con relatori nazionali per fare crescere sempre di più la percezione di queste particolari discipline". Era presente anche il responsabile provinciale Csen Ragusa del settore olistico, Gianni Cassisi. Tra i docenti Salvatore Coleo, Michela Santo, Luigi Ramundo, Enrico Moraggi, Ambra Lizambri, Liliana Atz, Romano De Santis, Daniele Sordoni, Anita De Simone, Nico Alampi, Luciano Reali, Daniele Ciotoli, Nurya Flavia De Marco, Umberto Bernacci, Antonio Cerrone, Bruno Baleotti, Gaetano Zanni, Gaetano De Simone, Paola Giulianetti, Sergio Di Loreto, Sergio Coniglio, Leonardo D'Onofrio. Tra le varie discipline su cui il campus nazionale olistico Csen ha puntato le luci dell'attenzione il miofasciale e trigger point, vale a dire la globalità del nostro essere persona somato-emozionale. E ancora in primo piano l'Anatom Yoga, con il fondatore di questa disciplina, Gaetano Zanni, che ha spiegato le caratteristiche di un metodo che unisce le conoscenze anatomico-fisiologiche all'esperienza millenaria della pratica yoga. E poi in evidenza anche il nada yoga, cioè lo yoga del sonno, con nada termine sanscrito che indica il suono primordiale nella sua essenza e nella sua perenne attualità fattuale. Quindi il ruestri dat ton, lo yoga degli eremiti Tahi, una pratica che riarmonizza il fluire del Prana nel corpo sottile, ha un’azione decontratturante e migliora la flessibilità e la capacità respiratoria.
Assieme a Cassisi anche Maria Romano presidente Csen Crotone, Francesco De Nardo componente del consiglio nazionale e presidente Csen Catanzaro, Pino Tarantino, componente della direzione nazionale e presidente Csen Cosenza, Luciano Reali, docente e componente della direzione nazionale Csen, Francesca Formuso, presidente regionale Emilia Romagna, Gianfranco Sartini, vicepresidente nazionale Csen e presidente Csen Bologna, Ornella Mauro coordinatrice nazionale del settore olistico. "Sono tutti quadri dirigenti del Csen – afferma Cassisi – che, assieme al sottoscritto che è anche componente della direzione nazionale, stanno spingendo affinché la pratica olistica possa trovare lo spazio che merita. Non è facile ma è anche attraverso appuntamenti del genere che stiamo cercando di catturare l'attenzione. E proveremo a muoverci in questa direzione con la consapevolezza che si potrà arrivare molto lontano pure sul nostro territorio".

(nella foto: da sinistra Romano, De Nardo, Cassisi, Tarantino, Reali, Formuso, Sartini e Mauro)

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo
07 / 2018 | Nuove regole per le ASD nel mondo CSEN
LE NUOVE REGOLE PER LE ASSOCIAZIONI DEL MONDO SPORTIVO ANCHE CSEN RAGUSA ALLA TRE GIORNI DI FORMAZIONE CHE A LIVELLO NAZIONALE E' STATA PROMOSSA A FIUGGI DALL'ENTE DI PROMOZIONE. CASSISI: "PIU' ATTENZIONI PER I NOSTRI ASSOCIATI"

"Avere l'opportunità di occuparsi di società sportive con una visuale completamente nuova, così come impongono i dettati normativi attuali, è una esigenza sempre più sentita da parte di chi opera in questo mondo e non vuole farsi cogliere impreparato. Ecco perché abbiamo partecipato con piena consapevolezza di dovere concretizzare risultati specifici al corso nazionale di formazione per dirigenti sportivi promosso dal Csen. Siamo a un bivio e dobbiamo far sì che le nuove opportunità possano essere esaminate, sondate e colte al meglio delle nostre possibilità. Anche per non sprecare tutto il lavoro svolto in questi anni". Parola del presidente del comitato provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi, che è anche dirigente nazionale dell'ente di promozione sportiva, il quale, in questi giorni, ha partecipato all'appuntamento di Fiuggi fortemente voluto dal presidente nazionale Francesco Proietti.
Qui, Cassisi, assieme a tutti gli altri dirigenti nazionali, regionali e provinciali, circa 350 i presenti, ha avuto modo di confrontarsi su tematiche di estrema delicatezza: dalle problematiche e criticità del registro Coni 2.0, con particolare riferimento ai passaggi tecnico-burocratici degli step per iscrizione, alla necessità di rivedere il comparto delle assicurazioni a tutela degli associati e delle associazioni. Per non parlare, poi, delle responsabilità e dell'affidamento in ambito sportivo del presidente dell'associazione e degli istruttori qualificati oltre ad alcuni cenni sulla privacy sulla scorta dei dettami normativi contenuti nel regolamento europeo 679/2016.
Altre notizie sono state fornite riguardo alla formazione tecnica in uno ad alcuni elementi su come programmare un corso per docenti scolastici. Tra i presenti Ornella Mauro, Giuliano Clinori (vicepresidente nazionale), Massimiliano Cirasa, Gianfranco Sartini (vicepresidente nazionale), Mario Macchia, Ugo Salines (vicepresidente nazionale) e Francesco De Nardo oltre, naturalmente, al presidente nazionale Proietti. "Sono stati tre giorni molto intensi di formazione – afferma il presidente provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi – che ci spingono a guardare avanti con molta fiducia rispetto a un futuro che, magari, a fronte di numerose novità normative che avevano a che vedere con il mondo sportivo, potevano rivelarsi un serio ostacolo per la prosecuzione di numerose attività. Invece, così come spesso facciamo, abbiamo cercato di focalizzare l'attenzione sulle questioni più delicate e ci siamo dati da fare per sviscerare tutte le problematiche che potevano venire fuori. E devo dire che il risultato finale, grazie anche alla professionalità dei numerosi relatori messi a disposizione del Csen nazionale, è stato assolutamente all'altezza della situazione. Ritorniamo a casa con la piena coscienza di avere compiuto un passo importante in avanti rispetto alla piena conoscenza di queste norme che ci aiuteranno a fornire la dovuta assistenza alle associazioni sportive e alle società dilettantistiche nostre affiliate. Non ci fermiamo un attimo perché anche questo pianeta è in continua evoluzione e si avverte da più parti la necessità di garantire le dovute risposte a chi ci ha dato fiducia".

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo
06 / 2018 | Grande successo a Pozzallo per Kappao Mania 7
GRANDE SUCCESSO IERI SERA A POZZALLO PER L'INIZIATIVA PROMOSSA DALL'ASD TIGER FIGHTER. IL PRESIDENTE CSEN CASSISI: "IL MOVIMENTO DELLE ARTI MARZIALI E DEGLI SPORT DA COMBATTIMENTO IN COSTANTE CRESCITA NELL’AREA IBLEA"

L'Asd Tiger Fighter protagonista, ieri sera, dell'iniziativa tenutasi a Pozzallo denominata "Kappao mania volume 7". L’evento è stato ospitato nell’anfiteatro Pietrenere al lungomare Raganzino. Numerosi i partecipanti. La manifestazione, sostenuta dal Comune di Pozzallo, assessorato allo Sport, ha visto la presenza di varie associazioni sportive i cui appartenenti si sono sfidati in gare di K1, Mma, muay thai, kick light, light contact e semi contact. Inoltre, l’evento si è aperto con una dimostrazione per bambini. L'Asd Tiger Fighter è diretta dal maestro Salvo Roccasalvo che, per l'occasione, ha ringraziato tutti i maestri delle altre associazioni sportive che lo hanno collaborato per la migliore riuscita dell'appuntamento. L’associazione sportiva dilettantistica di Pozzallo è affiliata al Csen di Ragusa e, considerata l’importanza della kermesse, non è mancata la presenza di un rappresentante dell’ente di promozione sportiva. Per l’occasione la responsabile provinciale danza sportiva Eliana Curiali si è occupata di premiare alcuni dei partecipanti, ribadendo come il comitato provinciale Csen presieduto da Sergio Cassisi si stia impegnando sempre di più per garantire delle risposte il più possibile soddisfacenti sul fronte della promozione sportiva. Il maestro Roccasalvo ha, poi, consegnato una targa alla rappresentante Csen per ringraziare l’ente di promozione sportiva per l’affiancamento e il sostegno che riesce a garantire durante l’intera stagione. "Vogliamo fare i complimenti al maestro Roccasalvo, alla sua Asd e a tutti coloro che ieri hanno animato questa manifestazione – sottolinea il presidente Csen Ragusa Sergio Cassisi – perché da ciò si evince come l'attenzione verso le arti marziali, gli sport da combattimento e, più in genere, di discipline che fanno della lealtà e del rispetto dell'avversario il proprio punto di forza, continuino ad attecchire sempre di più. Il nostro intento è quello di fare crescere il movimento e di farlo diventare sempre più appetibile per i numerosi sportivi presenti sul nostro territorio".

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo

Prossima -> Archivio
 

ACCESSO ASSOCIAZIONI
Associazione:
Password:


TROVA IL TUO SPORT PREFERTO NELLA TUA CITTA'
ATTIVITA'
CITTA'


IN PRIMO PIANO


METEO DELLA PROVINCIA DI RAGUSA


PRESENTAZIONE CSEN

Scarica la presentazione di CSEN Italia e dei servizi offerti.


SCARICA I LOGHI CSEN




Testi e foto sono di esclusiva proprietà e © CSEN Comitato Provinciale Ragusa - C.F.: 90002540889
Realizzazione: