Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se navighi sulle nostre pagine accetti l'utilizzo di questi strumenti. CLICK PER CHIUDERE - Leggi di più!

Benvenuto su CSEN Ragusa, oggi è Lunedi 17 Giugno 2019

Con la presente ci scusiamo nell'avere erroneamente comunicato che questo Comitato Provinciale ha concluso un accordo con la FIDS Sicilia; la predetta comunicazione è stata riferita ad un mero errore di trasmissione non dovuto ad alcuna nostra volontà, ci scusiamo per il disguido arrecato e chiediamo a tutti i nostri lettori di NON tenere conto della predetta informativa.
05 / 2019 | CONI Ragusa - XVI Giornata Nazionale dello Sport
IL CONI DI RAGUSA COMINCIA A PROGRAMMARE LA XVI GIORNATA NAZIONALE DELLO SPORT IN PROGRAMMA DOMENICA 2 GIUGNO

Il Coni di Ragusa comincia a programmare la XVI Giornata nazionale dello sport in programma domenica 2 giugno. Il delegato provinciale, Maria Monisteri, ha convocato, nella sede della Scuola regionale di sport di via Magna Grecia, i rappresentanti delle federazioni sportive, degli enti di promozione sportiva e delle discipline associate. Erano presenti: Saro Rigoletto per il Csain, Giovanni Fortunato per l'Opes, Sergio Cassisi per il Csen, Antonella Caramia per il Csi, Elio Sortino per il Cip, Vincenzo Cascone per la Fib, Gino Giacchi per la Figc, Gianni Giurdanella per la Fipav, Alessandro Tumino per la Fit. Nel corso dell’incontro è stata definita una prima traccia di tutti gli interventi da porre in essere per promuovere le discipline sportive nei vari comuni dell'area Iblea. Sarà pubblicato nei prossimi giorni un calendario provinciale delle varie attività che saranno realizzate sul territorio. La Giornata nazionale dello sport è una grande manifestazione aperta a tutti che si svolge contemporaneamente sul territorio nazionale ed è rivolta a chi ama e pratica lo sport e alla promozione di numerose discipline sportive. Il tutto verrà svolto sotto la direzione del Coni che, in coordinamento con le associazioni, gli organismi sportivi e gli enti locali operanti sul territorio, intraprenderà, nell'ambito delle proprie competenze, iniziative volte a promuovere e a valorizzare la funzione educativa e sociale dello sport quale fondamentale fattore di crescita e di arricchimento dell'individuo, di preservazione della salute, di miglioramento delle qualità della vita e di responsabilizzazione e rafforzamento della società civile.


CONI Ragusa
05 / 2019 | Attestati all'iniziativa di Danza Creativa ALL
I VERTICI PROVINCIALI CSEN CONSEGNANO UN ATTESTATO A TUTTI I PARTECIPANTI ALL'INIZIATIVA DI DANZA CREATIVA CHIAMATA ALL

Sono stati la responsabile provinciale danza sportiva Eliana Curiali e il consigliere provinciale Gianni Di Caro a consegnare, per conto del comitato provinciale Csen Ragusa e in particolare del presidente Sergio Cassisi, gli attestati di partecipazione siglati dall'ente di promozione sportiva ai partecipanti all'iniziativa "All". L'appuntamento con la danza creativa, promosso sabato scorso a Ragusa da Chiara Zocco, Giulia Lorefice ed Elena Pluchino, esperte nel metodo Fux, era aperto a tutti e ha visto interagire i presenti secondo le indicazioni provenienti dalle istruttrici. La danza creativa nasce, infatti, dall'esigenza di riportare la danza e il movimento ad una dimensione più umana e di rendere quindi il suo aspetto artistico fruibile a chiunque voglia sperimentarlo. Ecco perché la danza creativa si rivolge trasversalmente a tutti, indistintamente dall'età, dalle condizioni fisiche o altri aspetti generalmente ritenuti limitanti, e punta a riscoprire le risorse del corpo e la creatività insita in ogni persona. Un lavoro che ha mirato a coinvolgere tutti gli utenti presenti. "Abbiamo potuto constatare - sottolineano Curiali e Di Caro - che i partecipanti si sono compenetrati in maniera quasi simbiotica con i loro istruttori. Una sensazione speciale che solo chi fa danza creativa riesce a percepire e a far concretizzare come se ci fosse una particolare connessione. Sembra essere la magia di questi appuntamenti. Magari chi si avvicina per la prima volta si sente goffo e inadeguato, quasi inopportuno. Alla fine di ogni sessione, invece, la sensazione conquistata è quella di essere sereni con se stessi". E il presidente del comitato provinciale Csen Ragusa Sergio Cassisi sottolinea: "Abbiamo compreso che si tratta di un impegno che, oltre che un'esperienza artistica, diventa un vero e proprio processo creativo in grado di comportare l’abbattimento di schemi e pregiudizi assieme allo sforzo di mettersi in gioco. I complimenti del Csen sono doverosi a Chiara, Giulia ed Elena per l'attività svolta".


Ufficio stampa Giorgio Liuzzo
05 / 2019 | ALL in programma Sabato a Ragusa
LA DANZATERAPIA DIVENTA PER TUTTI, "ALL" E' IN PROGRAMMA SABATO A RAGUSA SOTTO L'EGIDA DEL COMITATO CSEN

La danzaterapia, o danza creativa, nasce dall'esigenza di riportare la danza ed il movimento ad una dimensione più umana e di rendere quindi il suo aspetto artistico fruibile a chiunque voglia sperimentarlo. Proprio per tale motivo la danza creativa si rivolge trasversalmente a tutti, indistintamente dall'età, dalle condizioni fisiche o altri aspetti generalmente ritenuti limitanti, e punta a riscoprire le risorse del corpo e la creatività insita in ogni persona. Inoltre, la danzaterapia diventa anche strumento di comunicazione e di relazione, con attenzione alla società che cambia e ai continui mutamenti della persona e del mondo circostante. Chiara Zocco, Giulia Lorefice ed Elena Pluchino sono danzaterapeute esperte nel metodo Maria Fux. "Il nostro impegno come danzatrici - spiegano - è comunicare quello che può rappresentare la danza per se stessi e al contempo per tutti. Utilizziamo il movimento creativo e la musica come veicolo per comunicare. Il nostro lavoro coinvolge tutte le utenze: bambini, anziani, persone normodotate o diversamente abili. È proprio una danza per tutti". E "All" è il nome del loro ultimo lavoro dedicato proprio a tutti e a tutto perché in un momento di forti cambiamenti sociali nessuno va escluso e tutto ha importanza. "Non possiamo neppure escludere la connessione con la natura da cui tutti proveniamo. Questa esperienza - chiariscono le tre danzaterapeute - vuole essere un invito a mettere insieme l'aspetto sociale, la diversità, le emozioni, le difficoltà e la natura E la danza può essere strumento per integrare tutto questo. È difficile, è un impegno oltre che un'esperienza artistica perché il processo creativo che avviene, comporta l'abbattimento di schemi e pregiudizi e lo sforzo di mettersi in gioco. La dimensione corpo è riconosciuta come processo per un cambiamento. 'Quello che il corpo dice' è un punto d'inizio per riconoscerci in ciò che tutti siamo: parti della stessa radice". "All", sotto l'egida del comitato provinciale Csen di Ragusa, si terrà sabato 18 maggio dalle 15 alle 18, con ingresso gratuito e apertura rivolta a tutti, presso il centro polifunzionale di via Napoleone Colajanni 69, a Ragusa. "Siamo pronti a sostenere - afferma il presidente provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi - questa significativa sfida di Chiara, Giulia ed Elena che, ne sono certo, cattureranno l'attenzione di un numero consistente di persone che intendono approfondire meglio che cosa è la danzaterapia".


Ufficio stampa Giorgio Liuzzo
05 / 2019 | Alla Young A Pozzallo il titolo provinciale CSEN
TORNEO PROVINCIALE CSEN DI CALCIO A CINQUE, LA YOUNG A DI POZZALLO BATTE IL MONTEROSSO E CONQUISTA DI NUOVO IL TITOLO

Anche quest'anno la Young Pozzallo A, allenata dal tecnico Giovanni Agosta, si è confermata campione provinciale nella categoria libera del torneo provinciale Csen di calcio a cinque. La finale disputatasi a Pozzallo, in via Follerau, nei campetti della cooperativa San Domenico Savio, ha visto di fronte la squadra locale e il Monterosso. E' stata una partita ricca di emozioni tanto che per attribuire il trofeo è stato necessario attendere i supplementari. Nel primo tempo la Young A ha controllato bene la partita, chiudendo la frazione in vantaggio con il risultato di 4-2. La ripresa è stata sostanzialmente più equilibrata, con i padroni di casa che sono andati avanti sino al punteggio di 5-2. Ma negli ultimi quattro minuti, la maggiore freschezza fisica del Monterosso ha fatto la differenza. Gli ospiti riescono a pareggiare e a conquistare i supplementari. Nel primo tempo supplementare succede poco, la paura di perdere, da una parte e dall'altra, è davvero parecchia. E quindi la frazione si chiude senza alcun gol. Nel secondo tempo supplementare, il leit motiv sembra lo stesso, quindi ci si rassegna ormai a confrontarsi con la lotteria dei calci di rigore. Accade, però, la magia. Una punizione di Cirfera sblocca il risultato per il Pozzallo quasi allo scadere. E così la squadra di casa festeggia la vittoria e la conquista del titolo. Una partita molto bella ed emozionante, ricca di occasioni con i portieri di entrambe le squadre risultati i migliori in campo. "Voglio fare i complimenti alla Young Pozzallo A - sottolinea il presidente del comitato provinciale Csen Ragusa, Sergio Cassisi - per i risultati ottenuti. E, allo stesso tempo, ringraziare Francesco Iaci per il suo straordinario operato che ha permesso a numerose squadre della provincia di partecipare a questo torneo. Siamo molto orgogliosi della continua attenzione che il nostro ente di promozione sportiva continua a ricevere a tutte le latitudini".


Ufficio stampa Giorgio Liuzzo

Prossima -> Archivio
 

ACCESSO ASSOCIAZIONI
Associazione:
Password:


TROVA IL TUO SPORT PREFERTO NELLA TUA CITTA'
ATTIVITA'
CITTA'


IN PRIMO PIANO


METEO DELLA PROVINCIA DI RAGUSA


Presentazione CSEN

Scarica la presentazione di CSEN Italia e dei servizi offerti.


SCARICA I LOGHI CSEN




Testi e foto sono di esclusiva proprietà e © CSEN Comitato Provinciale Ragusa - C.F.: 90002540889
Realizzazione: